Acque camminate

 Vetro, Legno - 34 x 31 x 46 cm

Vetro, Legno - 34 x 31 x 46 cm

La  porticina in legno, proveniente da un barcone approdato a Lampedusa, diventa  copertina di un libro con pagine d’acqua che racconta di terre perdute. Di un viaggio sull’acqua, percorso come via sulla quale il passo diviene sfida estrema. Acque salate che prefigurano un destino, acqua dolce di una teiera che rinfranca il rito familiare.

Cinquantanove artisti (anche da Argentina e Canada), settantatré libri, numerose opere provenienti da tutto il mondo. “Libro d’Artista” sarà ospitato in tour a partire da Palazzo Medici Riccardi, quindi le Officine Garibaldi di Pisa, il Battistero del Duomo di Carrara, il settecentesco Palazzo Dosi Magnavacca di Pontremoli, il Palazzo Pretorio di Pontedera: un viaggio all’insegna della bellezza, in cui le opere di “Libro d’Artista” 2018, spiegano gli organizzatori, saranno protagoniste e fulcro di un’esperienza emotiva e sensoriale a 360 gradi. 

La manifestazione, ideata più di dieci anni fa da Silvia Fossati, coadiuvata da Giovanna Sparapani, Marcello Paoli, Eugenio Donadel e Alfredo Bertolini, vede riuniti artisti di fama con allievi delle Accademie di Belle Arti di Brera, Milano e Carrara. "Le opere presentate - osserva il Prof. Ilario Luperini - sono frutto di invenzioni tecniche e tematiche di apprezzabile e talora notevole livello. Gli artisti appaiono legati non solo dal tema, ma anche da un sentire analogo, dalla contiguità di linguaggi caratterizzati da serio impegno di ricerca e immediatezza del rapporto tra pensiero e operatività, tra profondità del pensare e ricchezza del fare. E se l’operazione complessiva appare di stampo essenzialmente concettuale, molto presenti sono le riscoperte del valore della manualità e delle tecniche". 

"Gli artisti che hanno 'confezionato' i libri - scrive nell'introduzione al catalogo Dario Nardella, Sindaco della Città Metropolitana di Firenze - spingono l'osservatore a leggere e a rendere tangibile la lettura, ad accarezzare quel prezioso deposito di sapienza, fatto di pagine e di scrittura che nella fretta si rischia di archiviare sullo scaffale. Qui ci sono libri contenitore, libri a scatole di latta, libri che reinterpretano il pop up come un piccolo monumento da sfogliare. La fantasia è al servizio della lettura, anzi l'invenzione d'artista riporta alla lettura, talvolta alla giocosità, al piacere di prendere un libro e portare i nostri occhi e la nostra mente sulle sue pagine. 

Stiamo sperimentando anche noi, negli spazi di Palazzo Medici Riccardi, il dialogo tra il Rinascimento e l'arte contemporanea (la Street Art nel Cortile di Michelozzo, ad esempio) con un'attenzione crescente di pubblico, con l'effetto di appassionare tanto al passato quanto al futuro. E' quello che sarà in grado di fare anche questa nuova mostra, che il catalogo ci rende fruibile, per l'appunto, come libro". 

Oltre che dalla Città Metropolitana di Firenze e dal Comune di Pontremoli, 'Libro d'artista' è patrocinata da Regione Toscana, Comuni di Firenze, Pisa, Carrara e Pontedera, e dalla Fondazione Città del Libro di Pontremoli.